Simone Losi IT Consulting

rimuovere il malware non rilevato dall'antivirus con UnHackMe

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Inizialmente specializzato nella rilevazione e rimozione dei rootkit, UnHackMe si è evoluto (versione dopo versione), in un anti-malware completo e particolarmente efficace. Oltre ai già citati e insidiosi rootkits, elimina trojans, backdoors, virus, worms, adware, spyware, ma anche software indesiderati (PUP), inutili e di reindirizzamento motori di ricerca. Con un’interfaccia piuttosto intuitiva, esegue una scansione suddivisa in sei distinti settori: rimozione PUP, impostazioni ricerca, plugin browser, programmi e servizi in avvio automatico, infine file indesiderati. Permette di gestire, con una semplice spunta i falsi positivi, in modo da evitare il più possibile l’eliminazione di file o programmi che non sono realmente nocivi. Nel dubbio comunque il programma tendenzialmente li cataloga come sconosciuti, invece di malevoli o sospetti, cosi da permettere all’utente di scegliere se considerarli falsi positivi o software maligni. Anche la rimozione, una volta spuntate le voci interessate (in blocco o singolarmente), è a cura dell’utente, per cui nessuna scansione e rimozione al “buio”. In alcuni casi sarà richiesto un riavvio del PC per rendere effettive le operazioni di rimozioni. La licenza è di tipo shareware, per cui non è gratuito (costo attuale licenza € 27.99 con aggiornamenti a vita), ma è possibile scaricare la versione di prova (trial) limitata nel tempo (30 giorni) ma non nelle funzioni.

Add comment


Security code
Refresh

back to top ▲