Simone Losi IT Consulting

convertire da Pdf a Office

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

ABBYY PDF Transformer 3.0 è un ottimo software professionale, purtroppo disponibile solo tramite licenza (costo attuale € 65), che permette di convertire in pochi click un documento da Pdf a Word o Excel. L'ideale per chi gestisce quotidianamente molti file in questo formato. 

  

compatible

Windows 8, 7, Vista, Xp.

gestione dischi virtuali criptati con TrueCrypt

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Per la massima sicurezza dei nostri documenti personali, niente di meglio che un semplice, ma potente, software di crittografia: Truecryptapplicativo open source che permette di creare dischi fissi virtuali crittografati in modo da renderne accessibile il contenuto solo agli utenti autorizzati. Può crittografare anche l'intero disco fisso reale, una partizione, un disco esterno, una chiavetta USB.

Nel Maggio del 2014 il progetto TrueCrypt ha concluso il suo sviluppo a causa di una grave falla sulla sicurezza. Come indicato anche sul sito ufficiale, da quel momento in avanti l'alternativa gratuita (per gli ultimi sistemi Windows) è diventata BitLocker to Go.

  

archiviazione e condivisione online tramite Dropbox

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Un servizio di archiviazione online molto utile e semplice da utilizzare: Dropbox, ovvero un hard disk virtuale sempre disponibile. Molto comodo, ad esempio, come cartella di appoggio per file e documenti da trasferire tra un computer e un altro, oppure come backup, ma anche come archivio di file condivisi con altri utenti (P2P come eMule) e Facebook compreso, o file di sincronizzazione utilizzati da altri applicativi (disponibile anche su Blackberry). Dal 5 dicembre 2012 la possibilità di condividere file e cartelle, di qualunque dimensione, con tutti.

 

il reset del BlackBerry

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il reset, secondo le varie tipologie disponibili (soft-hard-master), del dispositivo BlackBerry si rende necessario in quei casi in cui si incorre in errori o problemi di rete, oppure quando si ricevono dei messaggi di errore di tipo software e in ultimo quando decidiamo di vendere il vecchio BlackBerry per acquistare un nuovo modello. Breve panoramica sulle tre tipologie e come procedere nella pratica. 

digital life

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

L'era digitale ha profondamente cambiato non solo il modo di lavorare, ma anche di comunicare e vivere. Social network, libri digitali, blog, posta elettronica, smartphone, tablet, ecc.... Siamo costantemente immersi in un flusso continuo di informazioni, alcune utili altre molto meno. Sta a noi riuscire a filtrare ciò che veramente ci serve e scartare tutto il resto. Questo blog nasce dal connubbio tra la passione per l'informatica, nata ai tempi del mitico Commodore 64, e il piacere di scrivere. Come "Answeriano DOC" su Yahoo Answers, cerco di aiutare le persone meno esperte nella sezione "computer e internet", cosi ho deciso di scrivere delle guide passo passo sui migliori software in circolazione. Ma anche suggerimenti e soluzioni rapide per la risoluzioni di problemi legati al mondo dei PC. Tramite selezionati programmi di affiliazione offro inoltre la possibilità di acquistare direttamente (da banner e menù dedicato), i software delle migliori marche a prezzi scontati.      

Simone Losi, Perito Informatico e I.C.T. Manager di prestigioso Studio Associato in Parma. 

 

sincronizzazione automatica calendari

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Per la sincronizzazione wireless automatica del calendario di Outlook, con il calendario Gmail, e il calendario BlackBerry, utilizzo un mix fra Google Calendar Sync Google Sync. Pare che Google abbia deciso di fare sparire diversi prodotti ormai non più essenziali o non considerati strategici, tra gli altri anche Google Sync. Per quest'ultimo la motivazione sarebbe legata al fatto che il medesimo servizio è offerto da un po di tempo da RIM. Il giorno prefissato per le dismissioni era il 1 giugno 2012, ma vedo che a tutt'oggi il download è ancora disponibile. Comunque sia ho pensato di aggiungere un paragrafo su come sostituire Google Sync e utilizzare Blackberry Internet Service (BIS). A distanza di circa 2 anni Google conferma (purtroppo) la sospensione del supporto a Google Calendar Sync. Il servizio non sincronizzerà più gli eventi a partire dal 1 Agosto 2014, data in cui consigliano la disinstallazione della applicazione dal computer. Questa scelta, alquanto discutibile (probabilmente maturata per motivi commerciali), rende di fatto inutile anche la soluzione di utilizzare il servizio BIS anzichè l'app Google Sync sul dispositivo mobile. Infatti dal 1 Agosto avremo si la sincronizzazione del calendario del BlackBerry con il calendario di Gmail, ma non potremo più sincronizzare gratuitamente (tramite il programma Google Calendar Sync) il calendario di Microsoft Outlook. 

   

back to top ▲