Simone Losi IT Consulting

bloccare siti maligni con Avira Browser Safety

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Al giorno d’oggi le principali minacce informatiche arrivano direttamente dal web. Per questo motivo la navigazione dovrebbe sempre più essere effettuata con cautela, un minimo di consapevolezza sui rischi e qualche strumento di sicurezza. Oltre a dotarsi di un'antivirus classico, è bene aumentare le proprie difese con altri applicativi mirati, come ad esempio quelli specializzati nella sicurezza sulla rete, i cosiddetti Internet Security. Solitamente sono programmi a pagamento (alcuni sono disponibili nel menù store) forniti dalla maggior parte delle case di software proprio per contrastare il dilagante aumento dei furti d'identità e credenziali (home banking e carte di credito in primis). Ci sono anche soluzioni non onerose come l'utilizzo di estensioni specifiche da installare sui browser utilizzati per la navigazione. Nello specifico vediamo come installare, in un paio di click, la soluzione gratuita proposta da Avira, denominata Avira Browser Safety, sul browser Google Chrome. Estensione discreta e utilissima (specie per gli utenti meno esperti), che segnala e blocca sul nascere eventuali collegamenti a siti web catalogati come maligni. In questo modo l’utente, avvisato immediatamente su un possibile rischio, potrà decidere di chiudere subito la pagina.

Accedere al sito ufficiale di Avira, oppure cliccare direttamente sul link presente sopra al nome dell’estensione. Scorrere la pagina verso in fondo fino ad individuare la voce Avira Browser Safety, cliccare su Installa Browser Safety:

 

 

infine Aggiungi sulla successiva finestra che si apre:

 

 

troveremo l'estensione tra le altre installate sul browser:

 

gestire le password in sicurezza con KeePass

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ogni giorno un nuovo account da creare, di conseguenza una nuova password da ricordare. Ma come fare per non dimenticarle e tenerle tutte sotto controllo? facile, ci creiamo un comodo file Excel, magari da salvare sul desktop, cosi qualunque cracker in erba può impossessarsi comodamente di tutti le nostre credenziali in un secondo.SorridenteOvviamente è una provocazione, ma purtroppo non cosi tanto distante dalla realtà di molti utenti. Se vogliamo garantire un minimo di sicurezza ai nostri account sul web possiamo affidarci ad un software (gratuito e leggero), specifico per la gestione delle password, come KeePass. Dovrebbe essere installato di default su tutti i PC in circolazione. Tutte le credenziali che aggiungiamo vengono salvate in un database sotto forma di file (con estensione .kdbx), protetto da una password principale (Master Password). Un'altra importante caratteristica è la semplicità d'uso, che non significa scarsità di funzioni; al contrario una delle opzioni più interessanti è la possibilità di installarlo anche su dispositivi mobili (iOS, Android, ecc...) per avere le nostre password sempre a disposizione. Nella guida PDF (da scaricare dopo il login gratuito al blog) vedremo come installare il programma sul PC, sul BlackBerry, e mantenere costantemente sincronizzato il database tramite Dropbox. Per quanto riguarda l'installazione (o l'aggiornamento di versione), non ci sono particolari accortezze (nessun programma indesiderato in agguato), è sufficiente seguire il wizard, con le impostazioni predefinite, dopo aver scaricato l'eseguibile dal sito ufficiale cliccando sul logo a fondo articolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

back to top ▲