creare l'immagine di sistema in Windows 10 con la funzione Backup e ripristino (Windows 7)

Categoria: Soluzioni rapide
Scritto da Simone Losi
Visite: 7351
Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Una funzione sempre utilissima, ereditata da Windows 7 e mantenuta anche successivamente in 8 e 8.1, è Backup e ripristino (Windows 7). In particolare, nella guida dettagliata che avevo pubblicato qualche anno fa, spiegavo come creare l'immagine del sistema da Windows 7 Professional; oppure come utilizzare le ulteriori possibilità di ripristino introdotte con Windows 8; reimposta e reinizializza. Effettuare un backup completo del sistema, in un determinato momento, da salvare e conservare su disco esterno (o in rete per le versioni Pro), potrebbe risultare essenziale per i casi di emergenza. La funzione è presente anche in Windows 10, per cui, dopo avere eseguito l'aggiornamento al nuovo sistema operativo di Microsoft, mi sono subito salvato un'immagine del disco C (e della partizione di ripristino) su disco esterno partendo al consueto menù Impostazioni dal nuovo pulsante Start.

 

 

 

 

 

Le immagini del sistema vengono salvate nel formato: unità\WindowsImageBackup\nome computer\. Nell'esempio sopra unità è il disco esterno H. Per cui è possibile spostare (ma non rinominare) la cartella WindowsImageBackup, in un altra posizione dei disco esterno (ad esempio in una cartella specifica per i backup), ma ricordiamoci che in caso di ripristino dovremo sempre e comunque spostarla (tasto destro del mouse Taglia/Incolla) nella sua posizione d'origine, cioè in H.

 

 

 

FaLang translation system by Faboba