Simone Losi IT Consulting

Il passaggio al cloud in azienda

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il passaggio al cloud e i vantaggi della sua integrazione nella pianificazione aziendale

Fino a qualche tempo fa, l'idea di un ufficio che rinunciasse completamente ai documenti cartacei sembrava una pura fantasia, praticamente irrealizzabile per un luogo di lavoro efficiente. Non molto tempo dopo, una volta concretizzato tutto ciò, si cominciò a parlare di ufficio senza personale e anche questa idea, naturalmente, fu accolta da grande scetticismo. Tuttavia, con l'impiego sempre crescente del cloud nella gestione di varie funzioni aziendali e nella connessione tra i membri dello staff da remoto in modalità spesso impraticabili per le reti dedicate, sempre più aziende stanno scoprendo i vantaggi di questa evoluzione e raccogliendo i benefici finanziari del passaggio al cloud.

Sulla scia del progresso

Indubbiamente, è troppo presto per pensare alla possibilità che gli uffici impieghino il personale in modalità completamente remota. Ciò non significa, tuttavia, che qualsiasi compagnia priva persino degli elementi di base, come le funzioni di cloud printing, non debba compiere qualche passo avanti. Ogni elemento di una transizione cloud richiede del tempo e necessita dei dovuti aggiustamenti prima che la funzionalità cloud possa essere integrata in un altro processo aziendale. Ogni singolo elemento, dalle stampanti di rete ai diritti cloud aziendali, alla gestione di tutti i processi CRM e della contabilità tramite il cloud, potrebbero presentare dei problemi iniziali, da risolvere durante la transizione. Ecco perché è di vitale importanza per le aziende gestire la pianificazione considerando il cloud e programmare per fasi ciascuna transizione in modo tale da garantire un passaggio fluido che intralci il meno possibile le attività.

Perché risolversi al passaggio?

Sono due i vantaggi immediatamente riconoscibili che rendono l'utilizzo del cloud nel luogo di lavoro così proficuo. Il primo riguarda i costi. In fin dei conti, per qualsiasi organizzazione commerciale, la possibilità di guadagno e di risparmio rappresentano due obiettivi importanti di qualsiasi iniziativa. Il cloud computing non solo riduce significativamente il budget relativo alle varie licenze software, con un accesso molto più facile e conveniente tramite le opzioni cloud. La gestione della stampa cloud rappresenta un esempio eccellente di un modo più economico per gestire una rete di stampanti multifunzione.

Il secondo vantaggio chiave del passaggio al cloud si lega strettamente a questo aspetto. In un mondo del lavoro caratterizzato da ritmi sempre più rapidi e da un'elevata competitività, l'efficienza nell'ottimizzazione dei singoli processi aziendali è di fondamentale importanza per restare competitivi rispetto alle aziende concorrenti. Questo aspetto non riguarda solo la gestione della stampa cloud in cui è possibile ottenere un maggior livello di efficienza. I fornitori di soluzioni hardware e software stanno sviluppando tutti i nuovi prodotti con l'obiettivo di renderli più efficienti per il funzionamento nel cloud. Fra qualche tempo, molti programmi chiave potrebbero essere disponibili solo come opzioni compatibili con il cloud.

Ogni organizzazione con un potenziale di crescita futura sa bene che deve tenere gli occhi aperti sulle nuove tendenze e prepararsi per stare al passo con i tempi. Ciò riguarda l'infrastruttura così come i prodotti e i servizi. Con l'impiego sempre crescente del cloud nelle procedure di lavoro, le aziende che compiono l'errore di non avviare tale transizione mediante un'accurata pianificazione aziendale, rischiano di restare indietro e di vedersi preclusa la possibilità di riguadagnare terreno successivamente.

 

inviare email criptate direttamente da browser

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Come sappiamo i messaggi di posta elettronica trasmessi in modalità standard "viaggiano" sul web in chiaro. Significa che in linea teorica potrebbero essere intercettati da occhi indiscreti. Per garantirci maggiore sicurezza e privacy l'alternativa è criptare i messaggi. Abbiamo già visto come utilizzare questo sistema con Enigmail in Thunderbird. Ma se non utilizziamo un client di posta e gestiamo tutto tramite webmail, possiamo comunque ottenere lo stesso risultato (anche in modo più semplice) con l'estensione gratuita Mailvelope. Questa estensione si integra perfettamente con i provider più utilizzati: Gmail, Outlook.com, Yahoo e Gmx. Ma può essere facilmente configurata anche con altri servizi di posta. Disponibile per i browser Chrome e Firefox, sfrutta la tecnologia OpenPGP Encryption. Come prima operazione dobbiamo installare l'estensione sul browser che utilizziamo normalmente per accedere alla nostra webmail dal sito ufficiale:

 

 

 

 

Bene, ora possiamo procedere con la creazione della nostra chiave. Accediamo all'estensione direttamente dall'icona a forma di lucchetto creata su Chrome e clicchiamo su Generate Key (Key Ring) dal menù Options:

 

 

Inseriamo semplicemente un nome, indirizzo di posta e una password (questa andrà comunicata al destinatario per aprire il messaggio criptato). Eventualmente è possibile cambiare la dimensione della chiave dalla voce Advanced prima di effettuare la generazione. Al termine della generazione (ci possono volere alcuni minuti) cliccare nuovamente su Submit per procedere:

 

 

 

Ora clicchiamo su General (Settings), sempre dal menù Options, per definire la chiave primaria (potremmo infatti creare più chiavi a seconda delle esigenze) e salviamo:

 

 

 

Ci siamo quasi, ora dovremo riavviare il servizio di webmail utilizzato (esempio Gmail) come indicato nel messaggio dopo il salvataggio:

 

 

Finito. La configurazione base è terminata, ora possiamo accedere alla webmail (nell'esempio Gmail) per inviare un messaggio criptato o solo firmato. Se creiamo un nuovo messaggio nelle consuete modalità, vedremo una nuova icona laterale:

 

 

Si apre a questo punto l'editor di Mailvelope, integrato in Gmail, dove scrivere normalmente il messaggio. Sulla destra avremo due icone, la prima consente di firmare il messaggio, la seconda di criptare il messaggio:

 

 

Se vogliamo solo firmarlo clicchiamo sull'icona a forma di firma:

 

 

Se invece vogliamo criptarlo clicchiamo sull'icona a forma di lucchetto, aggiungiamo la chiave primaria, quindi Transfer:

 

 

Ed ecco come si presenta la mail criptata pronta per essere inviata:

 

 

Cliccando su Transfer torniamo all'editor predefinito di Gmail, indichiamo il destinatario ed inviamo:

 

 

Il destinatario, per poter decriptare il messaggio, dovrà inserire la password che abbiamo utilizzato durante la generazione della nostra chiave e che gli avremo comunicato in anticipo.

 

 

diventare venditori su eBay

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

In principio era solo un piccolo sito di aste online dove chiunque poteva inserire con facilità un annuncio e mettere in vendita i propri oggetti usati. Ora eBay è il colosso di riferimento per l’e-commerce mondiale, offrendo ai propri utenti la possibilità di vendere e comprare oggetti (e servizi), sia nuovi che usati, affiancando alla classica modalità del prezzo dinamico (asta), il prezzo fisso. Si possono trovare veri e propri negozi virtuali (professionali e non) per ricercare qualunque tipo di oggetto e servizio in tutto il mondo. Le tariffe eBay, sia per la pubblicazione dell’inserzione, che la commissione sul prezzo finale di vendita, sono a carico del venditore. Per arginare il fenomeno delle truffe, molto diffuse nei primi tempi, è stato introdotto il concetto di “Feedback”. Tramite un punteggio (che può essere positivo, neutro o negativo) e un commento da assegnare al venditore, gli acquirenti esprimono la qualità dello stesso. Più è alto il Feedback (possibilmente con punteggio 10, cioè il massimo) e più il venditore è sicuro e affidabile. In estrema sintesi è tutto qui, è sufficiente iscriversi gratuitamente al sito per iniziare ad acquistare e vendere, vedremo in questa guida come fare per diventare venditori.

back to top ▲