Simone Losi IT Consulting

gestire diversi servizi cloud da unico pannello web

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Se abbiamo attivato diversi servizi di cloud storage come Dropbox, Google Drive e OneDrive, possiamo utilizzare il servizio gratuito MultCloud per gestirli contemporaneamente da un unico pannello di controllo via web. Oltre ai 3 più famosi cloud drivers già citati, si possono facilmente aggiungere i nostri account SugarSync, AmazonS3, Box, CloudMe, Cubby, MyDrive, Yandex, HiDrive, WEB.DE, WebDav e servizi FTP.  Per creare istantaneamente un account gratuito accediamo al sito ufficiale cliccando sul link sopra e scegliamo "Create An Account":

 

 

inseriamo un indirizzo email valido (è necessario effettuare la successiva conferma), un nome utente e naturalmente la password:

 

 

dopo il messaggio di avvenuta creazione, entriamo nel nostro servizio di posta e attiviamo (tramite la mail ricevuta, ed entro 48 ore) l'account appena creato:

 

 

 

ricevuto il messaggio di successo possiamo effettuare il login inserendo le nostre credenziali:

 

 

ed ecco la maschera principale che ci si presenta al primo accesso. Per proceder all'aggiunta del primo cloud drivers clicchiamo su "Connect Your First Cloud Service":

 

 

nella successiva finestra avremo l'elenco dei vari servizi supportati come da precedente elenco. Supponiamo ad esempio di voler aggiungere OneDrive, è sufficiente selezionarlo e procedere con "Next":

 

 

eventualmente personalizziamo il nome proposto automaticamente (Display Name) e procediamo con l'aggiunta dell'account:

 

 

autorizzare l'app MultCloud (che non memorizza le password dei nostri account) ad accedere a OneDrive e il primo servizio cloud è stato agganciato correttamente:

 

 

a questo punto, sulla parte sinistra del pannello di controllo, compare il logo di OneDrive dal quale possiamo accedere direttamente ai nostri file salvati su questo servizio:

 

 

infine procediamo analogamente, cliccando su "AddCloud Drivers", per aggiungere altri account tra quelli supportati:

 

cambiare e condividere tema in Gmail

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Gmail permette (da sempre) di personalizzare il tema del proprio account. Clicchiamo come prima cosa sulla solita "rotellina" della Impostazioni, quindi selezioniamo Temi:

 

scorriamo la pagina fino a "Temi personalizzati" e scegliamo tra chiaro o scuro personalizzato:

 

 

a questo punto abbiamo varie opzioni per scegliere l'immagine di sfondo: le mie foto, carica foto, incolla un URL e selezioni recenti. Supponiamo ad esempio di caricare una nuovo foto:

 

 

trasciniamo direttamente la foto all'interno dell spazio indicato, oppure clicchiamo su "seleziona le foto dal computer":

 

 

infine "Seleziona" per rendere attivo il nuovo sfondo che eventualmente possiamo anche condividere con la nuova funzione di Gmail "Condividi il tuo tema":

 

 

 

aggiungere le icone social network nella firma Gmail

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Creare una firma accattivante da aggiungere ai nostri messaggi di posta elettronica può essere molto utile, specie in ambito lavorativo. In questa guida vedremo come inserire in Gmail le icone (che più ci piacciono) dei vari social network a cui siamo iscritti. Per prima cosa dobbiamo scaricare dal web (ci sono un'infinità di risorse anche gratuite) le icone che vogliamo aggiungere in calce alla nostra firma. Uno dei siti più interessanti è IconFinder. Non è necessario registrarsi per scaricare le immagini gratuite, per cui è sufficiente iniziare la ricerca scrivendo, ad esempio la parola "social", nello barra centrale:

 

 

Una volta che abbiamo individuato le icone che fanno al caso nostro procediamo al download. Come dimensioni consiglio di rimanere sui 32px o 48px, ad esempio:

 

Bene, il primo passo è fatto, ora dobbiamo caricare le immagini appena scaricate su un'altro servizio web. Anche in questo caso ce ne sono tanti, personalmente utilizzo l'ottimo (versione trial 30 giorni) ImageShack, che tra le altre funzionalità si può integrare in Google Chrome. In questo caso è necessario effettuare (giustamente) la registrazione, visto che possiamo utilizzarlo per caricare le nostre foto personali. Sono sufficienti pochi secondi, si inseriscono username, password ed un indirizzo di posta valido per la conferma; dopodiché siamo pronti per effettuare l'upload di nuove immagini:

 

 

Ora possiamo utilizzare la funzione Drag n' Drop come indicato in sotto fondo, oppure cliccare su Browse & Upload per selezionare l'immagine da un percorso sul PC (probabilmente la cartella download):

 

 

scelto il file da caricare lasciamo la successiva finestra aperta, l'URL dell'immagine agganciato ci servirà nel passaggio successivo:

 

 

Torniamo su Gmail, accediamo al menù Impostazioni e scorriamo la pagina fino ad arrivare a Firma:

 

 

Togliamo la spunta da "Nessuna firma" ed impostiamo i nostri dati con caratteri e colori a piacimento. Quando siamo pronti per aggiungere le icone dei social network clicchiamo su inserisci immagine:

 

 

Nella successiva finestra che si apre dovremo copiare l'URL immagine (cioè il link diretto) precedentemente generato da ImageShack con un semplice copia/incolla e confermare con OK:

 

 

Abbiamo quasi terminato, chiusa la finestra aggiungi un'immagine, vedremo la nostra icona posizionata dove la vogliamo. Ora non resta che aggiungere il link al nostro account. Selezioniamo l'icona e clicchiamo su Link:

 

 

Copia/incolla del nostro account nella successiva finestra Modifica link, eventuale test di correttezza sul link, quindi OK per confermare:

 

 

Ed ecco infine un nuovo messaggio da Gmail con la nostra firma appena creata o modificata. Con lo stesso procedimento possiamo naturalmente aggiungere più icone, ad esempio ordinate una di fianco all'altra, o in qualunque altra posizione del form a seconda dell'effetto che vogliamo ottenere, nessun limite alla fantasia...

 

   

back to top ▲