Simone Losi IT Consulting

convertire, unire e dividere, sbloccare, comprimere pdf con Smallpdf

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Smallpdf è un utile strumento gratuito online che permette di fare un'infinità di modifiche ai file PDF. In particolare converte da: PDF in Word (e viceversa), PDF in Excel (e viceversa), PDF in JPG (e vicevesa), PDF in PPT (e viceversa). Unisce, divide, sblocca e comprime PDF. E' sufficiente trascinare i file PDF da convertire nell'apposito riquadro, oppure selezionarli da un percorso sul computer. Effettuata la conversione desiderata si procede con lo scarico come file zippato. E' anche possibile estrarre le immagini all'interno di un PDF e scaricarle come singoli file (formato JPG) o massivamente. I file inviati al sistema cloud vengono rimossi dai server dopo un'ora dalla conversione e nessuno può accedervi. Nell'esempio sotto ho provato la funzione di conversione da PDF a JPG:

 

 

 

integrazione di Dropbox con Gmail

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Dropbox per Gmail è un'utilissima estensione per Google Chrome che consente di allegare file Dropbox senza uscire dalla finestra di composizione messaggi di Gmail. In realtà non si allega alcun file, ma si inserisce solo il link, per cui è possibile allegare riferimenti a file molto pesanti istantaneamente e senza problemi. Per l'installazione dovrebbe essere uscita in questi giorni una notifica dall'icona di Dropbox nella tray-bar di Windows, in caso negativo è sufficiente fare la classica ricerca all'interno delle estensioni (strumenti) di Chrome.

 

 

 

streaming serie tv e film con Netflix

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Sinceramente avevo qualche perplessità sulla qualità del servizio conoscendo i limiti della banda internet in Italia. Sto provando da un paio di giorni il mese gratuito messo a disposizione dal colosso Netflix e devo ammettere che non è niente male. Utilizzo una tipica adsl Telecom da 2 MB, per cui nulla di eccezionale, ma dopo i primi istanti di caricamento la riproduzione è fluida e senza scatti. Nulla a che vedere con servizi analoghi (ma al limite della legalità) come Popcorn Time (che ha chiuso proprio in queste ore). Come accennavo è previsto un mese gratuito, l'abbonamento si può interrompere in qualsiasi momento, inoltre a tre giorni dalla scadenza Netflix avvisa con una mail, in modo tale che l'utente possa scegliere se disdire l'abbonamento senza costi con l'apposita funzione all'interno dell'account. I piani previsti sono tre: Base da 7.99, Standard da 9.99 e Premium da 11.99. Le differenze sostanziali sono la mancanza dell'HD nel Base e il numero di schermi su cui guardare Netflix contemporaneamente che aumenta nei piani superiori (rispettivamente 1-2-4). Per quanto riguarda l'attuale proposta di serie e film non è eccezionale, alcune serie sono però un'esclusiva, visto che le produce Netflix stessa, come Marco Polo, Scream, Narcos e Daredevil. Di sicuro il palinsesto non potrà che migliorare nel tempo. Sono sufficienti pochi secondi per effettuare la registrazione ed incominciare subito la riproduzione della serie o del film preferito; indicando inoltre PayPal come metodo di pagamento non viene richiesto altro dato dall'indirizzo di posta elettronica. Naturalmente nel contratto è prevista la possibilità di utilizzare il servizio anche in mobilità grazie ad una specifica app.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

back to top ▲