Simone Losi IT Consulting

scaricare torrent con BitTorrent

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

BitTorrent è uno dei client per scaricare file torrent più noti e diffusi. Leggero, semplice da utilizzare e senza limiti di download (anche in versione Free). La versione Pro ha qualche funzione aggiuntiva molto interessante, come la protezione antivirus (molti torrent sono infetti), nessuna pubblicità e un lettore multimediale HD integrato. La versione gratuita è comunque più che accettabile per un utilizzo standard; ma attenzione, scaricare il programma solo ed esclusivamente da sito ufficiale (link sopra), per evitare di installare versioni contraffatte che chiedono un pagamento (assolutamente non dovuto) o che infettano il PC con virus di ogni genere. Effettuato quindi il download da sito ufficiale, si può procedere all'installazione che non presenta particolari accortezze. Una volta avviato sono due i comandi principali del client: Aggiungi torrent e Aggiungi torrent da URL.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

motore di ricerca per file torrent

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Bit Che è un piccolo tool gratuito che effettua ricerche di file torrent su una miriade di siti web contemporaneamente. E' solo un motore di ricerca, per effettuare il download dei torrent è comunque necessario un client, ad esempio uTorrent o BitTorrent che si integrano perfettamente. Effettuato il download dell'eseguibile dal sito ufficiale, si procede con l'installazione che non presenta particolari accortezze. All'avvio del programma è sufficiente inserire un testo e cliccare su "Cerca" per avere in pochi istanti l'elenco dei torrent disponibili. Una volta trovato quello che si cercava, cliccare su "Apri torrent" per avviare automaticamente il client (nell'esempio BitTorrent) che si occuperà del download file.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ridurre le dimensioni dei file PNG senza perdere trasparenza e qualità

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Le immagini PNG (Portable Network Graphics) sono solitamente le più utilizzate nei siti web. I file PNG sono relativamente più pesanti rispetto ad altri formati, ma sono gli unici a supportare la parziale trasparenza delle foto e l'assenza di sfondo. L'ideale per i template colorati di siti e blog. Il rovescio della medaglia è che lo spazio hosting a disposizione per caricare i file (chi più chi meno) è limitato e diminuisce nel tempo ogni vota che scriviamo un nuovo articolo. Un utile servizio gratuito, che permette di ridurre le dimensioni di questi file fino al 70%, in un lampo e senza perdere qualità è TinyPNG. Facilissimo da utilizzare, basta trascinare il file (max 20 e max di 5 MB) nell'apposito spazio e scaricare la nuova versione "slim". Grazie alla tecnica di quantizzazione la differenza è davvero impercettibile ad occhio umano, da provare assolutamente!

 

 

back to top ▲